Con quei baffi all’insù, Gosse van der Meer, sembra un ciclista d’altri tempi, di quelli che pedalavano sulle bici con la ruota anteriore enorme rispetto a quella posteriore. E invece Gosse è un atleta del ventunesimo secolo che affronta tutte le gare di ciclocross con il sorriso e lo spirito giusto!

L’abbiamo intervistato al ritorno dalle gare in Cina, ancora in sella sulla sua Selle SMP Blaster: ecco cosa ci ha raccontato.

Come ti senti in questa stagione?
È il secondo anno che non dipendo più da una squadra e mi sento molto diverso. Mi sento più in forma perché mi sono concentrato sull’allenamento, con i miei tempi e le mie modalità, senza dover necessariamente arrivare già stremato alle gare più importanti, come è successo in passato. Ho investito in me stesso e mi sento in grado di dare di più.

Raccontaci del tuo viaggio negli Stati Uniti.
Il viaggio in America è stato semplicemente fantastico! Fare gare negli Stati Uniti è molto diverso per quel che riguarda tutto quello che succede prima e dopo la gara. Ci sono interessanti gare amatoriali e grandi festival musicali. Poi ho incontrato molte persone fantastiche e ho pedalato su alcuni dei percorsi per mtb più belli che io abbia mai fatto!

E delle gare in Cina, cosa ci racconti?
Fare gare in Cina è molto diverso! I tempi di viaggio sono molto lunghi. Mi è capitato di fare viaggi di tre giorni tra una gara e l’altra. E a chi piace stare seduto in autobus per così tanto tempo?

A nessuno, di certo! E a cosa pensi in questi momenti?
Cerco sempre di riposare il più possibile, ma la cosa più importante è rimanere felici: continuare a divertirmi e non infastidirmi. Questa è la mia grande forza: essere sempre felice e positivo!

E si vede: nelle tue foto sorridi sempre! Non sembri mai stanco o deluso. Con questa tua filosofia, cosa consiglieresti ai giovani che vogliono fare ciclocross?
Il mio consiglio è: divertiti! Non importa se cadi (in allenamento non ci si fa male se si sa come cadere). Pedala il più possibile la tua bici da ciclocross e sfidati. Inizia su giri molto piccoli e cerca di passarci più tempo possibile. Così diventerai abile sulla bici, imparerai a fare bene le curve e a conoscere la bici.
A essere sincero, non ricordo quante volte cado in ogni stagione: in allenamento cerco solo di spingermi oltre i miei limiti e di conoscerli per riuscire a superarli!

Continua…